Le porte tagliafuoco sono regolamentate dalla norma UNI 9723.

Quando si producono e si installano porte tagliafuoco, non si devono seguire tutte le normative solo per rispettare la legge ma, soprattutto, per garantire effettivamente il loro scopo, ovvero impedire la propagazione delle fiamme. Rivolgendosi ad un’azienda seria e qualificata che ama il proprio lavoro avrete la certezza di installare solo elementi di ottima qualità ed ovviamente certificati.
La norma di riferimento per le porte tagliafuoco è la UNI 9723 FA1. All’interno di questo documento sono riportati tutti i criteri tecnici da utilizzare per i laboratori autorizzati a testare i prodotti ed a rilasciare i certificati di omologazione. Gli obblighi dei produttori nei confronti degli utilizzatori delle porte tagliafuoco sono: garanzia della conformità di prodotto, emissione della “Dichiarazione di conformità” al prototipo omologato con i dati del marchio di conformità, applicazione del marchio su ogni porta, con gli estremi identificativi.
Come tutti i sistemi antincendio, anche sulle porte tagliafuoco è necessario effettuare un controllo semestrale per verificare che tutto sia nella norma, efficiente ed in ottimo stato.

Ovviamente queste operazioni devono essere effettuate da personale qualificato e competente.